Prossimi Eventi

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Magritte La Ligne de vie

16 Settembre 2018-0:00 - 6 Gennaio 2019-0:00

LUGANO, MASI

16 SETTEMBRE 2018 – 6 GENNAIO 2019

COMUNICATO. La mostra Magritte. La Ligne de vie, nata in collaborazione con la Fondazione Magritte di Bruxelles, propone al pubblico circa settanta opere dell’artista belga, in prestito da musei internazionali e collezionisti privati.
Il percorso espositivo seguirà il filo conduttore offerto dalla conferenza “La Ligne de vie” che Magritte tenne ad Anversa nel 1938.
In quell’occasione, una delle poche in cui l’artista si espresse pubblicamente sulla sua opera, Magritte illustrò l’evoluzione della propria poetica e citò gli artisti che maggiormente lo avevano suggestionato.


La mostra documenterà l’evoluzione di Magritte a partire dalle opere giovanili – differenziandosi in questo dalle tradizionali esposizioni che ne propongono solo le creazioni più caratteristiche – e metterà in luce l’influenza che le avanguardie italiane ebbero su di lui attraverso paralleli con alcune opere futuriste e metafisiche.

René Magritte La Grande Guerre, 1964 Olio su tela Collezione Esther Grether, Basilea © Prolitteris 2018 Foto: Bildpunkt, Robert Bayer ❮❯

Le Opere

Il percorso espositivo prende inizio dalle creazioni dei primi anni Venti, perlopiù sperimentazioni, ben lontane dai dipinti più conosciuti del maestro belga.

Segue un’ampia selezione di lavori realizzati fra gli anni Venti e Trenta, in cui si evidenziano i temi prediletti dell’artista.

René Magritte La Recherce de l’Absolu, 1966 Olio su tela Collezione privata, Lugano © Prolitteris 2018

Come spiegato dallo stesso Magritte in occasione della conferenza La Ligne de vie, che ebbe luogo nel 1938, alla base dei dipinti realizzati tra il 1925 e il 1936 ci fu la ricerca sistematica di un effetto poetico sconvolgente, raggiunto attraverso la decontestualizzazione di oggetti comuni.


Una poetica che l’artista riprese anche negli anni successivi, realizzando alcune fra le sue opere più celebri (La Mémoire, 1948 e La Grande Guerre, 1964, entrambe in mostra) in cui è chiara la metamorfosi dell’oggetto.

René Magritte La Présence d’Esprit, 1960 Olio su tela Collezione privata Essen, Museum Folkwang, deposito permanente da collezione privata © Prolitteris 2018

La mostra documenta anche l’unica e breve divagazione di Magritte dal proprio inconfondibile stile: il periodo vache (letteralmente “vacca”, con una serie di opere realizzate nel 1948, dai colori sgargianti e dalle pennellate libere, che fanno ironicamente il verso al fauvismo.

René Magritte Le Chateau des Pyrénées, 1962 Gouache su carta Collezione privata © Prolitteris 2018



Completano il percorso documenti, fotografie e una serie di affiches del suo periodo giovanile, a testimonianza del lato “commerciale” dell’artista, nonché la proiezione di film da lui realizzati nel corso degli anni Cinquanta.

René Magritte La Chambre d’écoute, 1958 Olio su tela Kunsthaus Zürich, Donazione Walter Haefner, 1995 © Prolitteris 2018

 

Dettagli

Inizio:
16Settembre2018-0:00
Fine:
6 Gennaio 2019-0:00
Tag Evento:

Luogo

MASI LAC
Piazza Bernardino Luini 6
LUGANO, 6901 Svizzera
+ Google Maps
Sito web:
http://www.masilugano.ch/